Passignano sul Trasimeno

Centro turistico di aspetto pittoresco, situato sulla sponda settentrionale del lago, e’ costituito in alto dal nucleo antico, cinto ancora da mura medievali, con viuzze che si inerpicano, brune case, cavalcavia e torri medievali, e da una parte moderna sulla riva, sviluppatasi, con eleganti villini nel verde, attorno agli stabilimenti balneari, molto frequentati, che la caratterizzano come una delle localita’ piu’ conosciute del turismo lacustre.

IL GAMAY DEL TRASIMENO

Il Gamay del Trasimeno è un vitigno a bacca nera che fa parte della famiglia del Cannonau, del Grenache, ed è coltivato nella zona del lago Trasimeno.
Vinificato in purezza produce vini estremamente interessanti: ha un ampio profumo, colore rosso, sapori di mandorla amara, frutta secca, ciliegia, frutti a bacca rossa (lampone, amarena, prugna, mirtillo e fragola), talvolta floreali di violetta e rosa.
Insomma, un fiore all’occhiello lungo la “Strada del Vino Colli del Trasimeno”, rappresentativa di un territorio di importanti produzioni. La zona della DOC Colli del Trasimeno comprende i comuni di Castiglione del Lago, Magione, Paciano, Panicale, Passignano, Tuoro, e in parte quelli di Città della Pieve, Corciano, Perugia e Piegaro. Borghi di raffinata bellezza, puntellati da case di pietra e splendide piazze, ideali per gustare un buon calice della zona, magari in abbinamento a golose pietanze del posto; dal pesce di lago con regina in porchetta, brustego e tegamaccio, alla fagiolina (legume tipico della zona, molto piccolo e saporito, di forma allungata e di color crema), dalla torta al testo farcita con erbette ai Travioloni (ravioli ripieni di ricotta e fagiolina).


ricette della zona

INGREDIENTI:

Carpa Regina 2 kg ca.
Aglio
Rosmarino
Finocchio selvatico
Olio
Aceto di vino
Sale
Pepe

 

PREPARAZIONE:

Preparare un battuto con aglio, rosmarino, finocchio selvatico, olio e aceto.
Pulire e desquamare e eviscerare la regina, incidere in vari punti la carne della regina e inserire il condimento sia nei tagli praticati che nella  pancia eviscerata del pesce lasciandola marinare tutta la notte.
Il giorno seguente cuocere in forno a 180 gradi per un paio  d’ore


Abbinare con un Gamè del trasimeno riserva