Cortona

Perla d’arte e di storia etrusca e medievale, circondata e difesa da splendide mura, è caratterizzata da vicoli con scorci mozzafiato sulla Valdichiana, sul lago Trasimeno e sulle colline toscane, da imponenti palazzi medievali e rinascimentali, da moltissime chiese di grande importanza dal punto di vista storico, artistico e religioso e da un prestigioso Parco Archeologico costituito da tombe etrusche di grande importanza archeologica.

IL SYRAH

Il vitigno syrah è tra i più coltivati al mondo, tuttavia le sue origini sono ancora misteriose. Si narra che le prime barbatelle di syrah siano state portate in Francia da alcuni Cavalieri di ritorno dalle Crociate in Terrasanta e messe a dimora sulla famosa collina di Hermitage nella valle del Rodano. Sicuramente il vitigno è originario dell’area caucasica o del Mediterraneo orientale. Nei corso dei secoli ha trovato il suo habitat ideale sulle ripide sponde della valle del Rodano. Una zona caratterizzata da un clima continentale, con estati molto calde, mitigate dal fresco vento mistral. Dalla Francia, il vitigno si è poi diffuso in molte zone d’Europa e soprattutto nel Nuovo Mondo. In Italia la syrah è coltivata con buoni risultati in molte Regioni. In particolare, nella campagna di Cortona è presente da molto tempo, tanto da meritarsi anche una Denominazione d’Origine Controllata con menzione del vitigno.

L’uva syrah arriva a maturazione piuttosto tardi e per ottenere vini di qualità, bisogna coltivarla con basse rese e grande attenzione alle curve di maturazione. Il vino ha un colore rosso intenso. Il profilo olfattivo è affascinante, con profumi floreali, di frutta rossa, spezie e la caratteristica nota di pepe nero. Al palato è ampio, complesso, con aromi terziari, che con il tempo prendono il sopravvento sulle note fruttate, donando al vino una serie di sfaccettature molto eleganti. La trama tannica è ben integrata e il grado d’acidità molto equilibrato.

Il Cortona Syrah a tavola trova i migliori abbinamenti con arrosti, grigliate, carni allo spiedo, agnello al forno e selvaggina.